occupy1 0

Occupazioni, autogestioni, assemblee – Cambia la tua scuola, Partecipa alla protesta! 11/20/13

Il 15 e il 16 novembre siamo scesi in piazza, siamo stati un fiume in piena dal nord al sud del paese e in questi giorni la mobilitazione sta tornando ...


Il 15 e il 16 novembre siamo scesi in piazza, siamo stati un fiume in piena dal nord al sud del paese e in questi giorni la mobilitazione sta tornando nelle scuole con le prime occupazioni, autogestioni, assemblee permanenti.

Una scuola in occupazione, una scuola autogestita o cogestita da studenti e insegnanti è uno spazio liberato : un laboratorio di costruzione di un altra-scuola possibile, un’officina dei saperi liberi.

Vent’anni di politiche sbagliate e calate dall’alto ci consegnano infatti in eredità una scuola strutturalmente a pezzi: fortemente segnata dall’autoritarismo, attraversata da contenuti e metodi didattici vecchi e inattuali e perennemente minacciata da nuovi tagli.
Negli ultimi anni le studentesse e gli studenti che hanno inondato le piazze del Paese in questi mesi hanno capito però che c’è poco da difendere e tutto da ricostruire: c’è una scuola pubblica da cambiare dal basso, in maniera radicale, qui ed ora.
Sarà necessario avviare nelle scuole in occupazione/assemblea permanente/autogestione, riflessioni serie su temi come le pratiche di lotta, i modelli didattici autoritari, il ripensamento di un’offerta formativa partecipata dagli studenti stessi, i sistemi di valutazione repressivi come l’INVALSI, l’antidemocraticità dei luoghi decisionali delle scuole, nei quali gli studenti, ad oggi, non riescono ad avere un peso reale.

A governi e ministri che da anni ci ripetono che quella intrapresa “e’ l’unica strada possibile” e che “non ci sono soldi” per fare altrimenti, dobbiamo saper rispondere sperimentando modelli di scuola alternativi all’esistente. Dobbiamo mettere al centro la partecipazione e il protagonismo attivo degli studenti, partire dai disagi che ogni giorno viviamo andando a scuola per riuscire a immaginare e praticare metodi didattici alternativi alla lezione frontale, commissioni formate da un numero pari di studenti e docenti che definiscano il Piano dell’Offerta Formativa, sistemi di valutazione che non facciano del numero il proprio unico e incontestabile parametro.

PARTECIPA ALLA PROTESTA!

Consigli utili per le occupazioni – scarica il Vademecum per le occupazioni

Occupare una scuola non è reato – norme e sentenze da conoscere

Spunti utili per le autogestioni – scarica il Vademecum per le autogestioni

MATERIALE PER DIBATTERE, CONTESTARE E CREARE:

Altrariforma della scuola – Cambia la tua scuola dal basso!

- La mia è una scuola sicura? Scarica il vademecum per scoprirlo e compila il questionario

- Scarica il modello di odg per la settimana della didattica alternativa

- Scarica il modello di odg per le commissioni paritetiche

- Scarica il modello di odg per i referendum studenteschi

- Cosa sono gli INVALSI?

- Cos’è lo Statuto delle Studentesse e degli studenti in stage?

PARTECIPA ALLA PROTESTA
CAMBIA LA TUA SCUOLA!


Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Related Links

Partner Links