napoli 0

NAPOLI – 14N 40mila studenti partenopei in piazza 11/15/12

NAPOLI – In oltre 40mila, gli studenti medi e universitari hanno paralizzato la città di Napoli. Il corteo, organizzato dalla Rete della Conoscenza ( piattaforma in cui sono riuniti il ...


NAPOLI – In oltre 40mila, gli studenti medi e universitari hanno paralizzato la città di Napoli. Il corteo, organizzato dalla Rete della Conoscenza ( piattaforma in cui sono riuniti il sindacato studentesco Unione degli Studenti e Link coordinamento universitario), è partito alle 9.30 da Piazza Garibaldi. Cortei simili sono stati organizzati a Pomigliano e a Nola.

La mobilitazione di stamane si innesta in un percorso di lotta europeo e generale contro la politica dell’austerity e la mercificazione del sapere. “Siamo in piazza per manifestare il nostro disagio nei confronti delle decisioni intraprese dall’Unione Europea che, in quanto espressione della Banca Centrale Europea, invece di realizzare una cittadinanza europea, lavora affinché prosperi il regime neo- liberista all’interno dell’Euro-zona e non solo” – dichiara il coordinatore dell’unione degli studenti Napoli Francesco Giampietro.

Gli studenti hanno attraversato la città lungo il corso Umberto I fino a giungere alla sede centrale dell’università Federico II e a Palazzo Santa Lucia rivendicando il finanziamento della legge regionale sul diritto allo studio e contestan il Rettore del principale ateneo metropolitano che “ha ancora una volta” – dichiara  la Rete  della Conoscenza – chiuso le porte agli studenti.  . La mobilitazione continuerà dal prossimo 17 novembre, giornata internazionale dello studente, con assemblee in tutte le scuole e nelle occupazioni, molte già partite, che cresceranno esponenzialmente nelle prossime settimane. L’obbiettivo è quello di bloccare il PDL Aprea creando spazi di democrazia reale nelle scuole che contrastino il tentativo di privatizzazione della scuola. La manifestazione si è sciolta simbolicamente davanti al teatro San Carlo “perché – conclude Gianpietro – rivendichiamo con la realizzazione della carta studenti un sistema di convenzioni che consenta realmente ai soggetti in formazione della nostra città di conoscere, attingere e valorizzare il patrimonio culturale della nostra città”.


Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.