accesso vietato alla buona scuola 0

Mobilitiamoci dai primi giorni di scuola verso il 9 ottobre! [SCARICA I PRIMI VOLANTINI] 09/17/15

I primi giorni di scuola si sono aperti all’insegna della protesta. L’Unione degli Studenti, in diverse città, ha tappezato le scuole di cartelli di divieto di accesso per “Buona Scuola”, ...


I primi giorni di scuola si sono aperti all’insegna della protesta. L’Unione degli Studenti, in diverse città, ha tappezato le scuole di cartelli di divieto di accesso per “Buona Scuola”, “presidi manager”, “fondi privati” e di libero accesso per “scuola democratica” e “istruzione pubblica”. In alcune città sono state costruite delle barricate di cartone all’ingresso delle scuole.

Gli studenti italiani tornano nelle aule dopo un anno di lotte contro la riforma Renzi. Se il Governo ha pensato di aver vinto il grande movimento della scuola si sbaglia di grosso: la riforma non sarà applicata, ogni scuola sarà una barricata! Ci impegneremo a promuovere pratiche, ordini del giorno negli organi collegiali e mobilitazioni scuola per scuola, per disinnescare la deriva autoritaria e aziendalista che rischia di prendere piede negli istituti. Referendum studenteschi, coordinamenti docenti/genitori/studenti,  didattica alternativa, lezioni in piazza, occupazioni temporanee, valutazione narrativa, commissioni paritetiche: tante sono le idee che metteremo in campo per costruire un’Altra Scuola dal basso contrapposta alla riforma governativa calata con la forza dall’alto. Vogliamo riaprire il dibattito sulla scuola a partire dal 23 settembre, notte bianca della e per la scuola pubblica, durante la quale occuperemo le scuole sino alla sera o organizzeremo delle iniziative in piazza assieme a tutta la cittadinanza.

Vogliamo aprire una nuova fase di protagonismo e conquista di diritti, per questo torneremo in piazza già a partire dal 9 ottobre, giornata di mobilitazione nazionale studentesca indetta dalla Rete della Conoscenza. Riempiremo le piazze di tutto il Paese per chiedere con forza politiche sul diritto allo studio, col fine di raggiungere la gratuità dell’istruzione, reddito minimo, welfare, un lavoro di qualità che non devasti l’ambiente, democrazia dentro e fuori le scuole. Vogliamo potere nelle nostre scuole e nelle nostre città, poter studiare, riqualificare il territorio partendo dai nostri saperi; potere per decidere sulle nostre vite, cancellando la precarietà e la povertà.
Dopo il 9 faremo seguire una settimana di mobilitazione diffusa nelle città, sino ad arrivare al 17 ottobre, Giornata mondiale per l’eradicazione della povertà promossa nel Paese da Libera, alla quale aderisce inoltre la Coalizione Sociale.

SCARICA I MATERIALI PER I PRIMI GIORNI DI SCUOLA! (A breve tutti i materiali verso il 9 ottobre! ;) )


Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.