bari 0

BARI – 14N 15000 studenti bloccano la città 11/15/12

BARI – Il 14 novembre in tutta Europa gli studenti e i lavoratori scenderanno in piazza contro le politiche di austerity messe in attoper uscire dalla crisi, e contro tutto ...


BARI – Il 14 novembre in tutta Europa gli studenti e i lavoratori scenderanno in piazza contro le politiche di austerity messe in attoper uscire dalla crisi, e contro tutto ciò che queste stanno provocando nei vari Paesi: licenziamenti, tagli al welfare, privatizzazioni…

In Italia noi studenti vivamo in prima persona tali problematiche: prosegue inesorabile il processo di privatizzazione della scuola pubblica, che si concretizza nel PDL Aprea, che di fatto svuota di significato le rappresentanze e apre le scuole ai privati, ogni giorno percepiamo le conseguenze dei pesanti tagli all’istruzione pubblica e al welfare, che continueranno con la legge di Stabilità, vediamo come il diritto allo studio è solo un lusso per pochi.

La scuola che dovrebbe essere pubblica e di qualità diventa invece una fabbrica di nozioni, aperta solo ad un’èlite, che non fornisce gli strumenti per interpretare in maniera critica la realtà.

Pensiamo che sia necessario rimettere il mondo dell’istruzione al centro dell’attenzione, portare avanti un cambiamento che parta realmente dal basso, e che abbatta le barriere che ci sono fra studenti e accesso ai saperi.

In tutta Europa si scende in piazza per ribadire che non è vero che non esistono alternative per uscire dalla crisi, che tagliare su tutti i servizi pubblici (istruzione, sanità…) non può e non deve essere la soluzione; si scende in piazza per rivendicare una democrazia reale contro i diktat delle istituzioni finanziarie e dell’Europa.

Dichiara Arianna Petrosino, Esecutivo dell’UDS Bari: “Non vogliamo studiare in scuole-aziende, in università chiuse, non vogliamo vivere con l’incubo costante della precarietà, che diventa quasi l’unica certezza per il nostro futuro.” e continua: “Il 14novembre continueremo a rivendicare i fondi per il diritto allo studio, faremo ancora una volta delle strade e delle piazze luoghi di formazione e partecipazione; ci riprenderemo la città con la nostra voglia di cambiare l’esistente e costituire una scuola aperta a tutti, di qualità, e nella quale la voce di noi studenti valga davvero.

LIBERARE I SAPERI PER LIBERARE LE PERSONE!

Unione degli Studenti Bari


Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.