alt! 0

13 Ottobre: Sciopera dall’alternanza scuola- lavoro. ROVESCIALA! Aderisci all’appello e incrocia le braccia per avere giustizia! 09/25/17

Siamo le studentesse e gli studenti che, per primi, hanno conosciuto le conseguenze della “Buona Scuola”. Siamo quelli a cui è stato raccontato che l’alternanza scuola- lavoro serve per la ...


Siamo le studentesse e gli studenti che, per primi, hanno conosciuto le conseguenze della “Buona Scuola”. Siamo quelli a cui è stato raccontato che l’alternanza scuola- lavoro serve per la propria formazione e poi sono stati mandati a fare fotocopie e trasportare oggetti pesanti per ore. Siamo i ragazzi e le ragazze delle 200 e 400 ore obbligatorie che, da un giorno all’altro, sono stati presi per svolgere lavoro gratuito.
Siamo gli studenti che devono pagarsi libri, trasporti, ed ora anche i percorsi di alternanza. Per completare le ore obbligatorie abbiamo dovuto sacrificare momenti di svago, parte della nostra estate, abbiamo dovuto studiare anche di notte pur di rimetterci al passo con tutte le materie.

Tutto questo perchè qualcuno ha deciso per noi.Hanno deciso di usarci come carne da macello per grandi aziende, multinazionali ed enti diseducativi, hanno confuso la formazione pratica con lo sfruttamento della nostra manodopera gratuita. Intanto centinaia di lavoratori vengono licenziati, noi non impariamo nulla e a guadagnarci sono solo i grandi proprietari di quelle aziende. Allora noi quanto valiamo?
Valiamo quanto gli sgravi fiscali che intasca chi ci utilizza? NO!

Noi siamo molto di più. Siamo studenti che stanno imparando a cambiare e che vogliono cambiare il mondo! Vogliamo mettere in pratica quello che studiamo senza essere ricattati durante l’Esame di stato, abbiamo dei sogni e dei desideri che non possono essere infranti in percorsi che non hanno nulla di formativo, senza diritti che ci tutelino dagli abusi, dal lavorare gratis. Valiamo abbastanza da meritarci un’alternanza degna: non vogliamo produrre per le aziende che inquinano i nostri territori, licenziano i nostri genitori e fanno affari con le mafie!

Se c’è qualcuno che non lo ha capito, noi siamo il presente!
Non è più il tempo di subire, di considerare “normale” che un ragazzo/a vada a spostare sedie a sdraio per 8 ore sotto il sole. E’ il tempo del nostro riscatto!
Vogliamo uno statuto delle studentesse e degli studenti in alternanza scuola- lavoro che ci garantisca la gratuità e la qualità dei percorsi, un “codice etico” da imporre ad ogni azienda perchè se ci credono merce si sbagliano di grosso.
Vogliamo essere anche noi a decidere, a valutare davvero i percorsi che facciamo, perchè nessuno può illuderci di “trovare lavoro” dopo aver fatto l’alternanza in quel modo: prima ci devono una formazione all’altezza dei nostri sogni. 

Non abbiamo più tempo per lamentarci senza essere ascoltati, se ci ritengono merce, produttori per le loro tasche, allora noi scioperiamo.
Siamo più di un milione di studenti, allora lanciamo una provocazione: il 13 Ottobre non andare a fare alternanza, e partecipa allo “sciopero alla rovescia”, andiamo nelle piazze e parliamo con tutti gli studenti, anche del biennio, parliamo con i nostri genitori, con i docenti, con gli operatori, parliamo con chi lavora nel posto in cui facciamo alternanza, apriamo le scuole il pomeriggio, incontriamoci in un parco e facciamo vedere cosa significa formarsi.

Il 13 Ottobre creiamo l’alternanza degna, rovesciamo questa alternanza- sfruttamento e inventiamo nuove forme di protesta, prima di abituarci senza accorgercene, prima di diventare dei Robot.
Noi siamo l’ultimo anello della catena, quello che rompendosi la fa spezzare!
Non aspettare oltre, firma questo appello, contatta l’Unione degli studenti e organizziamo assieme il più grande sciopero che le scuole abbiano mai conosciuto… Facciamo la storia.

E’ IL NOSTRO TEMPO, RIPRENDIAMOCELO!

Ecco i primi firmatari, lista in continuo aggiornamento:
Khalil Mauro Derbali, I.P.S.S.C.T.S. Pessina- Como
Mauro Lenti, Liceo Classico Siotto- Cagliari
Alessandro Meani, ITIS Einstein – Vimercate
Francesco Bouchard, Liceo F. Buonarroti- Pisa
Flavia Piccolo, Liceo Classico Minghetti- Bologna
Agata Aufiero, Pietro Colletta – Avellino
Vincenzo Iapichino, Liceo Linguistico G.Mazzini – Vittoria
Zeno Meola, Liceo Scientifico France Prešeren- Trieste
Antonia Bologna, Liceo Classico Minghetti- Bologna
Stefano Infante, Liceo Classico Lanza- Foggia
Alessandro Personè, Liceo Scientifico A. Vallone- Nardò
Mauro Esposito, Liceo Scientifico Villari- Napoli
Elisabetta Di Bitonto- Barletta
Riccardo Ferrante, Ist. Mag. Cesare De Titta- Lanciano
Sara Deeb, liceo scientifico P. S. Mancini- Avellino
Francesco Rago, Minghetti- Bologna
Gabriele serra, Istituto Tecnico, Giua- Cagliari
Davide Amato, Leonardo Da Vinci- Agrigento
Stefano Minei, Liceo scientifico Galileo Ferraris- Taranto
Gianmarco Palumbo, Liceo Classico Benedetto Marzolla- Brindisi
Francesca Petrozziello, Liceo P.E Imbriani- Avellino
Mariapia Oliviero, Liceo scientifico, De Caprariis – Avellino
Vittorio Tomeo, Liceo scientifico- Avellino
Alessandro Cesa, Liceo Oberdan – Trieste
Dawod Ahmad, Liceo Scientifico Copernico- Bologna
Anna Fortunato, Alfano I- Salerno
Filippo Gerri, liceo scientifico- Bologna
Arianna Antonilli, Liceo Scientifico R. Caccioppoli- Napoli
Tommaso Cicognani, Laura Bassi- Bologna
Edoardo Bartoli, Laura Bassi-Corso Doc – Bologna
Lorenzo Pallotta, Liceo Classico Eugenio Montale- Roma
Edoardo amato, Liceo Laura Bassi- Bologna
Brenno Osti, Istituto Superiore Serpieri- Bologna
Arianna Poli, Liceo Classico Ludovico Ariosto – Ferrara
Ludovica Suriano, Liceo classico Archita- Taranto
Gheorghe Covali, IISS Pietro Verri- Milano
Mattia Giuntini, ITIS Leonardo Da Vinci- Pisa
Vida Skerk, Liceo scientifico Preseren- Trieste
Serena Ralza, Liceo Classico Dante Alighieri- Trieste
Mattia Brembilla, ITIS Einstein- Vimercate
Fatou Tounkara, Liceo Scientifico C. De Giorgi- Lecce
Leonardo Baroni, IPSSAR Colombatto- Torino
Carlo Tavassi, De Liguori- Acerra
Sara Ramzi, Liceo Classico- L’Aquila
Mario Novelli, Liceo Scientifico Severi- Salerno
Francesco Buscaino, ITIS A. Volta- Pescara
Oriana Leone, Liceo linguistico Pertini- Campobasso
Cristian Bongarzone, Como
Riccardo Porri Baldini, Liceo Artistico Argan- Roma
Giulia Tommasetti, Liceo Classico Russell- Roma
Chiara Pesci,    Liceo Classico Tommaso Gargallo- Siracusa
Carlotta Dobler, IISS Pietro Verri- Milano
Giorgia Di Bono  Liceo Classico Tommaso Gargallo- Siracusa
Carla Rossitto  Liceo Classico Tommaso Gargallo- Siracusa
Rossana Didonna, Liceo scientifico G. Salvemini- Bari
Arianna Castronovo, Liceo Classico Tommaso Gargallo- Siracusa
Greta Tassone, liceo scientifico- Caltanissetta
Chiara Magnano, Liceo Classico Tommaso Gargallo- Siracusa
Rossana Didonna, Liceo scientifico G. Salvemini- Bari
Dario Gjiergo, Liceo scientifico A. Scacchi- Bari
Saverio Gileno, Liceo classico D’Annunzio- Pescara
Valerio Fresa, IISS Giulio Cesare- Bari
Bianca Cannarella, Liceo Statale Quintiliano- Siracusa
Alessia Loi, ITC Caio Plinio Secondo- Como
Danilo Mungiovì, Liceo “R.Politi” – Agrigento

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.